Premessa la difficoltà a risalire all’età di un albero, quel che è certo è che se le condizioni climatiche lo permettono un albero può essere il testimone dell’evoluzione dell’uomo! E’ una quercia trovata su una collina della California, la pianta più antica del mondo sopravvissuta per 13 mila anni dall’ultima era glaciale ad una serie di eventi climatici devastanti. E’ stata scoperta nel 2009 da ricercatori dell’università di Davis, in California. La specie è Quercus palmeri e la pianta è stata soprannominata Jurupa dal nome del luogo in cui vive in California, sulle montagne omonime della contea di Riverside. Ma esistono anche tanti altri alberi speciali…il più grosso? Alcuni ritengono che sia il cipresso di Montezuma, secondo il comitato che si occupa delle nomination per il patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, la pianta misura 35 metri di diametro e 30 di altezza …e l’albero della danza? Si chiama tanzlinde, albero della danza, l’enorme tiglio millenario situato a Steinfurt, in Germania, la cui chioma richiede addirittura il sostegno di un’impalcatura sotto cui possono svolgersi danze e riunioni di tutta la comunità …e l’albero più fotografato? Il Lone Cypress, il cipresso solitario sulla costa vicino Monterey, in California. Non può, dunque non mancare la sua immagine anche nella nostra pubblicazione!



alberi specialiExpo 2015Padiglione Italiavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

Vivaio è anche vostro


Il Vivaio web magazine di Padiglione ospita commenti, consigli, proposte, articoli e elaborati di docenti e studenti dedicati al tema: Nutrire il Pianeta – Energia per la Vita

Per contribuire a Vivaio magazine di Padiglione Italia è sufficiente iscriversi al sito e caricare i propri contributi.

Non sei registrato?


















Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk