I 21 alunni di classe prima, della scuola primaria di Bogogno, con le insegnanti Patrizia, Elena e Chiara, hanno trascorso una giornata interessante e coinvolgente presso una fattoria didattica della nostra zona. La visita ha offerto ai bambini l'opportunità di conoscere le attività di un’azienda agricola attraverso il contatto personale, la sperimentazione e l’osservazione diretta. La prima parte del percorso ha visto gli alunni impegnati nell’osservazione degli animali nella stalla: mucche di varie razze, vitellini appena nati e caprette. Essi hanno potuto conoscere le principali caratteristiche degli animali, le varie attività, hanno anche potuto accarezzare le caprette e dar loro da mangiare. All’esterno della stalla hanno osservato da vicino anche il cavallo, l’asino, pecore e galline. Ultima fase del percorso è stata la preparazione del formaggio primosale. Partendo dalla conoscenza delle materie prime gli alunni hanno sperimentato con entusiasmo e attenzione le varie fasi di lavorazione e di trasformazione del prodotto. Nei loro occhi lo stupore di veder nascere a poco a poco nella loro fuscella la forma del formaggio!



Expo 2015Fattoria didatticaPadiglione ItaliaScuola Primaria Bogognovivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

Già da tempo la nostra scuola si preoccupa di formare cittadini consapevoli, capaci di progettare un futuro sostenibile. Si è scelto di partecipare al concorso per Expo 2015 con un video perché gli alunni, ormai “nativi digitali”, sono sempre molto affascinati da tutto ciò che è tecnologico, ma anche perché questa modalità ci ha permesso di inserire esperienze e linguaggi espressivi anche molto diversi tra loro. Per utilizzare un linguaggio molto familiare nel mondo giovanile, la comunicazione di molti messaggi non è stata affidata alle parole ma agli emoticon.



Expo 2015Istituto Paritario Sacro CuorePadiglione Italiavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

Ecco i vincitori del concorso che si sono aggiudicati una fornitura di materiale per la scuola:

  • Scuola Primaria Don Milani – Civitavecchia (RM)

  • Istituto Comprensivo Don Bosco – Rotonda (PZ)



Expo 2015Leonardo da VinciPadiglione Italiavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

All’infuori del cane, il libro è il migliore amico dell’uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere.
(Groucho Marx)

Quando il regime comunista nacque in Repubblica Ceca, nel 1948, fu inaugurato con una grande manifestazione. Il capo del partito, Klement Gottwald, parlò su un balcone di un palazzo di Praga, ascoltato da migliaia di praghesi. Si era in febbraio e faceva molto freddo, così il suo amico, Vladimír Clementis, gli prestò il cappello. Molte foto dell’epoca ritrassero Gottwald con in testa il colbacco di Clementis. Due anni dopo, però, Clementis fu accusato di tradimento e impiccato. La sua immagine venne quindi cancellata da tutte le foto, compresa quella del 1948 in cui egli compariva accanto a Gottwald. Tutto quello che restò di Clementis fu il suo colbacco in testa a Gottwald. Il libro del riso e dell’oblio prende spunto da questo evento, triste e grottesco insieme, per raccontare, in sette sezioni eterogenee apparentemente non coese, due temi molto cari allo scrittore ceco: il riso e l’oblio. Il termine stesso di “riso” ha, nella nostra lingua, due interpretazioni diverse: può riferirsi al cereale che da millenni troviamo sulle nostre tavole o a una sana risata liberatoria. Difficile dire quale dei due sia più importante: uno nutre il corpo, l’altro l’anima. Quest’ultimo, il più vituperato – che abbonda sulla bocca degli stolti – fu definito dallo stesso Kundera: “godimento immenso e delizioso”. E voi, quale riso preferite?

Incipit

Il libro del riso e dell’oblio, Milan Kundera, Adelphi, 1991, ISBN: 9788845908392, € 24,00

http://www.adelphi.it/libro/9788845908392

 

In un parco di Barcellona viene rinvenuto il corpo di un barbone ucciso. La particolarità di quest’uomo è che, stranamente – data la sua condizione di senzatetto – indossa scarpe eleganti e costose. Si tratta, in fondo, “solo” di un clochard, a cui gli investigatori non intendono dare troppa importanza. I colpevoli hanno inoltre architettato un depistaggio per fare in modo che la responsabilità del delitto cada sugli skinhead della città. Del caso si occupa, però, Petra Delicado, ispettore di polizia che, con la consueta perseveranza, scoprirà un intricato gioco di trame. Lei, con i suoi modi talvolta bruschi e un sarcasmo sempre pronto a uscire, è uno dei miei personaggi letterari preferiti, protagonista di una serie di romanzi e racconti che non mi lascio mai sfuggire. Ne ho letti talmente tanti e le sono così affezionato che, ormai, mi sembra esista davvero: me la immagino aggirarsi per Barcellona e, prima di addormentarmi, ogni tanto penso: “Chissà cosa starà facendo Petra adesso...”. Sono pazzo io o è molto brava la scrittrice? Naturalmente, entrambe le cose.

Oscar 

Un bastimento carico di riso, Alicia Giménez Bartlett, Sellerio, 2004, ISBN: 9788838919718, € 13,00 http://sellerio.it/it/catalogo/Un-Bastimento-Carico-Riso/Gimenez-bartlett/729



Alicia Giménez BartlettExpo 2015Milan KunderaPadiglione Italiavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

All’infuori del cane, il libro è il migliore amico dell’uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere.
(Groucho Marx)



Expo 2015Giuseppe BarberaJean GionoPadiglione Italiavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

15
giugno
Una gita speciale

Un’alunna della Scuola Primaria “Giana Anguissola” di Pontenure ci racconta la sua giornata all’Expo.

 

Expo 2015gitaPadiglione ItaliaScuola Primaria Giana Anguissolavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

Gli studenti del Master Management del Made in Italy - Promozione enogastronomica e valorizzazione delle eccellenze del territorio, che l’Università IULM organizza insieme al Centro di Ricerche e Studi Direzionali CERISDI di Palermo, ci hanno raccontato perché sicuramente andranno a visitare l’Expo.



CERISDIExpo 2015Master Management del Made in ItPadiglione ItaliaPalermoUniversità IULMvivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

«1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 ... »

Vivaio è anche vostro


Il Vivaio web magazine di Padiglione ospita commenti, consigli, proposte, articoli e elaborati di docenti e studenti dedicati al tema: Nutrire il Pianeta – Energia per la Vita

Per contribuire a Vivaio magazine di Padiglione Italia è sufficiente iscriversi al sito e caricare i propri contributi.

Non sei registrato?


















Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk