30
ottobre
Lo sapete che

Un po’ di numeri su EXPO 2015:

144 i Paesi partecipanti, 3 le Organizzazioni internazionali aderenti, 58 i padiglioni, due ore e quarantacinque i minuti, in media, trascorsi in fila per i visitatori, 116 mila, in media, i visitatori al giorno,l’88% dei visitatori lo considera un’esperienza positiva

Expo Milano 2015 è stata accompagnata da un vasto programma d’eventi e sono molti i personaggi, dai meno noti a quelli di fama mondiale, che hanno aderito, tra cui il nostro Presidente Sergio Mattarella, ospite in occasione della Festa della Repubblica e nell’ultima settimana prima della chiusura; Michelle Obama, attenta da sempre alla corretta alimentazione, volata a Rho Fiera lo scorso 4 luglio; Vladimir Putin, lo scorso 10 giugno ha fatto visita in Expo, circondato da un cospicuo apparato di sicurezza, in occasione della festa della Russia; anche François Hollande e David Cameron sono stati in Expo nelle giornate nazionali dei loro Paesi. Infine, tra gli ultimi leader europei ed internazionali, la cancelliera Angela Merkel, in visita lo scorso 14 agosto.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite BanKi-Moon è stato a Milano lo scorso 16 ottobre e ha ricevuto dal governo italiano la Carta di Milano: il documento che impegna tutti, cittadini e governi, a migliorare equità e sostenibilità del panorama alimentare mondiale.

Ricordiamo anche la partecipazione straordinaria di Papa Francesco, in collegamento video all’inaugurazione dell’Esposizione.



Michelle ObamaAngela MerkelBanKi-MoonDavid CameronExpo 2015François Hollandelo sapete chePadiglione ItaliaPapa FrancescoSergio MattarellaVivaioVladimir Putinweb magazine

LEGGI TUTTO

15
ottobre
Lo sapete che

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita è il tema scelto per Expo 2015. Proprio quando gli ultimi dati della FAO mettono in luce pesanti diseguaglianze: circa 805 milioni di persone nel mondo soffrono la fame ogni giorno, mentre 1,5 miliardi sono obese.

Ecco le stime della FAO sullo spreco nelle singole fasi, in percentuale e in milioni di tonnellate.

32%

-->

510 milioni di tonnellate
si sprecano durante la produzione agricola

22%

-->

355 milioni di tonnellate
nelle fasi immediatamente successive alla raccolta

11%

-->

180 milioni di tonnellate
durante la trasformazione industriale

13%

-->

200 milioni di tonnellate
durante la distribuzione

22%

-->

345 milioni di tonnellate
li spreca il consumatore, a livello domestico
e nella ristorazione

 

 

 

 

 

 

 

Ogni anno 5 milioni di tonnellate di prodotti alimentari finiscono nella spazzatura.

Fonte Web



Expo 2015FAOLo sapete che...Padiglione ItaliasprecoVivaio Web magazine

LEGGI TUTTO

30
settembre
Lo sapete che

8-10 milioni
Numero di specie che si pensa esistano sulla Terra

2,3 milioni

Numero di specie viventi (rintracciati fino a ora) sulla Terra, compreso l’uomo ovviamente!

Sempre più di tendenza anche nei libri fantasy ricreare mondi con altre specie animali e vegetali (come i draghi del Trono di Spade) che fanno parte della biodiversità degli ecosistemi “alieni” presenti nei libri.

Nella maggior parte dei casi i film o i libri con una biodiversità ricca e “inedita” piacciono di più e hanno un successo assicurato!

(Fonte Web)



biodiversitàecosistemiExpo 2015filmlibriPadiglione ItaliaParco della BiodiversitàVivaioWeb magazine

LEGGI TUTTO

15
settembre
Lo sapete che

SALSA è la musica dei piedi allegri!

La musica è, senza alcun dubbio, ciò che più ha influito sulla personalità della gente cubana. Si dice che sull'isola si parla cantando, si cammina ballando e si corteggia con le parole delle canzoni. È la musica ciò che ha sviluppato il processo evolutivo con più velocità e forza.

Cuba era la capitale culturale delle Antille e lì nacquero i ritmi della musica caraibica. Dal colto e aristocratico “Danzon”, derivante dai balli europei in voga all’epoca, scaturisce negli anni 30 il “Son” che unisce il flamenco alla rumba e ai ritmi cubani e da esso, più leggero e ritmato, tutti gli ingredienti della futura “Salsa” degli anni sessanta che ne accelera i ritmi. La scintilla fondamentale si sprigiona con l’invenzione della radio che sbarcò ufficialmente all’Avana nel 1922 e diede improvvisa visibilità a tutto il movimento musicale.

Negli anni 50/60 tutti gli artisti latini abitavano il “Barrio” di New York, e l’insieme della loro musica afro-ispanico-americana generò la “Salsa” che non é un ritmo a sé stante ma come dice la parola stessa una sintesi di tutti i generi già esistenti. Fu grazie al mix di tutto ciò con il jazz ed al marketing americano che questa nuova “Salsa” diventò famosa dappertutto; strumentazione jazz moderna e la mitica casa discografica di New York “Fania Records” contribuirono in modo determinante al successo del genere. Venne ribattezzata come la musica dei piedi allegri.

Fonte Web



Mare e CiboCluster IsoleExpo 2015Musica CaraibicaPadiglione ItaliaSalsavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

31
agosto
Lo sapete che

INSETTI E GASTRONOMIA STELLARE

René Redzepi, chef al vertice della gastronomia mondiale, ha reinventato la cucina nordica con proposte innovative. Il suo ristorante pluripremiato (Noma di Copenaghen) contempla nel menù anche formiche vive nutrite con coriandolo e citronella per ottenere un aroma e un gusto per palati esigenti. Un lavoro di accurata ricerca è svolto anche dal Nordi Food Lab un pensatoio d’eccellenza che scovi i cibi più strani, e saporiti, in ogni luogo del mondo. Gli insetti sono ovviamente inclusi nella ricerca. Ma la Danimarca non rappresenta certo un caso isolato nel top della gastronomia mondiale. Farfalle al sugo di pomodoro, pesto, peperoni e locuste soffritte sono nel menù dell’Eucalyptus (ristorante di cucina kosher di Gerusalemme) mentre in Brasile, al D.O.M. dello chef Atala, viene servito il famoso “Ants and pineapple”. Non ultima l’Italia che ha visto Carlo Cracco, star della cucina internazionale, dedicare agli insetti un piatto della tradizione italiana: locuste brasate al vino rosso.



AtalaCarlo CraccoExpo 2015Future Food DistrictNordi Food LabPadiglione ItaliaRené Redzepivivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

15
agosto
Lo sapete che

Il fagiolo era considerato "vile" da Greci e Romani che non gli dedicarono nessun mito né simbolo. Questo legume ha ispirato qualche modo proverbiale dal Medioevo in poi. " Sa distinguere il fagiolo dal cece", questo termine si usava in passato per indicare una persona che sapeva il fatto suo. Al contrario riferendosi a qualcuno che non andava a genio si esclamava: "non mi va a fagiolo".

 



Cluster frutta e legumiExpo 2015fagioloPadiglione Italiavivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

31
luglio
Lo sapete che

Per gli amanti delle forti emozioni (e forti di stomaco!) qui al parco divertimenti “Six Flags Great Adventure” di Jackson, in New Jersey, negli Stati Uniti, si trova la montagna russa Kingda Ka! Sconsigliata ai deboli di cuore in quanto arriva fino ai 139 metri di altezza; è tra le più veloci al mondo, arrivando a toccare quota 206 chilometri all’ora in appena 3 secondi e mezzo di accelerazione. Il percorso prevede una partenza lenta per avvicinarsi alla zona di lancio, seguita dalla fortissima accelerazione con la salita sulla torre principale e con una torsione di 90°; dopodiché inizia la rapida discesa con un avvitamento a spirale di 270°, seguita da una collina alta 39 metri e il ritorno alla stazione di partenza. Wow… !!!



Expo 2015Kingda KaNew JerseyPadiglione ItaliaSix Flags Great Adventurevivaioweb magazine

LEGGI TUTTO

1 2 3 4 5 »

Vivaio è anche vostro


Il Vivaio web magazine di Padiglione ospita commenti, consigli, proposte, articoli e elaborati di docenti e studenti dedicati al tema: Nutrire il Pianeta – Energia per la Vita

Per contribuire a Vivaio magazine di Padiglione Italia è sufficiente iscriversi al sito e caricare i propri contributi.

Non sei registrato?


















Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk